Mario Venuti ospite del Premio Spazio d’autore – 10 agosto San Gimignano

PREMIO SPAZIO D’AUTORE 2019 – 37^ EDIZIONE

COMUNICATO STAMPA

Sarà la serata del 10 agosto invece a raccogliere la partecipazione di Mario Venuti. Entrambi, per la capacità poetica di raccontarsi e raccontare emozioni e stati d’animo attraverso stili diversi ma entrambi riconoscibili ed intensi.

Sta per iniziare il conto alla rovescia sull’inizio del Premio Spazio d’Autore 2019 giunto alla 37^ edizione.

La manifestazione, che da sempre   si distingue  per l’importanza del suo premio che, come ricorda il Patron Pino Scarpettini  Fu  lo scultore Max Squillace a dar vita alla statuetta in bronzo contenente  i simboli del cantautorato, uno strumento musicale e l’artista che entrano in simbiosi.  Spazio d’Autore nasce quindi per voler riconoscere l’opera d’ingegno artistica nella sua veste più ampia, quella cantautorale italiana.

E’ con questo spirito che si aprirà il 9 agosto la prima delle due serate dedicata in parte alla premiazione di un artista che si è impegnato nella  reinterpretazione di un cantautore scomparso ormai dal 1981: Rino Gaetano.  E infatti Artù (all’anagrafe Alessio Dari) salirà sul palco per ricevere il prestigioso premio Rino Gaetano direttamente dalla sorella Anna Gaetano che sarà ospite della serata. Oltre ad Artù il carnet di artisti si arricchisce grazie alla presenza dell’artista Stefano Ardenghi  che, con il brano “La consapevolezza della fine” lanciato nelle radio il 26 Aprile che affronta il tema toccante della fine viene tracciato in tutte le sue sfumature per poi farsi strada con una luce nuova in un nuovo percorso.  A far da cornice a questi meravigliosi artisti avremo un gruppo di giovani New Generation che la produzione ha selezionato come meritevoli di attenzione per il futuro della scena cantautorale italiana: Pierfrancesco Nannoni e Giusy Signoretta, Max Marinaro (già premiato come artista emergenze), Dario Arrabito, Fabbrostik, Manola, i Fuori Sagoma, Giulia Conti  e poi gli interpreti Silvia Giannini, Erika Corbinelli, Elisa Sardelli e la giovanissima Isabella Fiaschi.

Sarà la serata del 10 agosto invece a raccogliere la partecipazione di due “poeti” della canzone italiana del calibro di Bungaro e Mario Venuti. Entrambi, spiccano per la loro capacità poetica di raccontarsi e raccontare emozioni e stati d’animo attraverso stili diversi ma entrambi riconoscibili ed intensi. Bungaro, definito l’Autore delle donne, ha regalato pagine immense alle voci femminili più importanti del panorama musicale italiano tra cui Ornella Vanoni, Fiorella Mannoia,  Malika Ayane, ha collaborato con grandi autori come Morandi, Raf e Mengoni ricevendo il premio della critica per la sua partecipazione al Festival di Sanremo e numerosi altri premi come il Lunezia, Musicultura, Premio Ciak d’Oro ecc.  Insieme a lui  sarà Mario Venuti a ricevere il premio alla carriera. Artista poliedrico dal carattere pop evoluto in un particolarissimo mix di elementi diversi inconfondibilmente marchiati dalla sua penna e dalla sua voce, rappresenta un pilastro della musica cantautorale italiana che, oltre a vantare collaborazioni illustri (ricordiamo quello con Carmen  Consoli,  Antonella Ruggiero e Raf) riceve plausi e consensi per il suo stile e modo di raccontare momenti di vita visti da prospettive sempre nuove. Vince molti premi importanti tra cui ricordiamo con il brano “Crudele”  a Sanremo i premi Mia Martini e il premio della Critica. Insieme a loro ci sarà spazio per la musica strumentale con il chitarrista  Pietro Nobile  compositore, arrangiatore, produttore che è  noto soprattutto per la sua tecnica del fingerstyle. Durante la sua carriera ha partecipato a progetti con tanti artisti italiani e stranieri , tra cui Marcel Dadi, MogolMario Lavezzi, Flavio Oreglio, Vinnie Colaiuta, Simon Phillips, Tony Levin, Herbert Pagani, Gatto Panceri. Da cornice ai BIG ci saranno: Gloria Conti,  Pierfrancesco Nannoni e Giusu Signoretta, Giulia Conti,

Dario Arrabito, Erika Corbinelli, Elisa Sardelli, Isabella Fiasci, manola, Fabbrostik, Francesco Fenzi e il bravissimo Lorenzo Iuracà.

Oltre a produttori e discografici fra i quali ricordiamo Daniele Spaziani, Sergio Garroni (premio musica controcorrente), ISI Produzioni e l’Avvocato Leopoldo Lombardi, Spazio d’Autore avrà il privilegio  ospitare il Prof. Franco Fussi Medico-chirurgo, specialista in Foniatria e Otorinolaringoiatria, Responsabile del Centro Audiologico Foniatrico dell’Azienda USL di Romagna a Ravenna, Responsabile scientifico del corso di Alta Formazione in Vocologia Artistica dell’Università di Bologna diretto dal prof. Angelo Pompilio (con sede a Ravenna), Docente al Corso di Laurea di Logopedia dell’Università degli Studi di Bologna  e già docente al Corso di Specializzazione in Audiologia e Foniatria dell’Università di Ferrara. Consulente Foniatra presso il Teatro Comunale di Bologna, l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, il Rossini Opera Festival e la Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino. Membro eletto del Collegium Medicorum Theatri. L’illustre medico, noto come il dottore dei cantanti e degli specialisti della voce consegnerà il Premio LA VOCE ARTISTICA  coniato eccezionalmente per questa occasione sancendo così la nascita di un premio speciale dedicato alla voce dei cantanti.

Gli spettacoli, realizzati in collaborazione con la Regione Toscana, il Comune di San Gimignano,  ed il Consorzio Vernaccia di San Gimignano per Calici di Stelle, vedrà la conduzione del  Trio LE SOPRANO (Elisa Bartalini, Lucia D’Errico, Silvia Giannini) testimonial AIDO per la Toscana che faranno ascoltare anche alcuni dei loro brani tratti dall’ultimo LP Impressions.

Ricordiamo gli appuntamenti: 9-10 Agosto ore 21,30  Rocca di Montestraffoli – San Gimignano   – INGRESSO GRATUITO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>